SP500, greggio e Tbond osservati in base al comportamento dei “Large Speculators” di Salvatore Facineroso

Il “Commitment of Trades” (COT) è una relazione periodica pubblicata dalla Commodity Futures Trading Commission (CFTC) negli Stati Uniti. Questo rapporto fornisce informazioni dettagliate sulle posizioni dei trader nel mercato dei future e delle opzioni su futures. Include dati riguardanti le posizioni (long e short) tenute da vari partecipanti al mercato, come, principalmente, i Commercial (Large Hedgers), i Non-Commercial (Large Speculators) e non reportable. Queste informazioni sono utili per gli operatori di mercato nell’analisi delle tendenze e nella valutazione del sentiment del mercato. 

I “Commercial (large hedgers)” si distinguono per le loro dimensioni e per l’ampiezza delle loro operazioni commerciali. Utilizzano i futures per proteggere i loro interessi dalle fluttuazioni dei prezzi nel mercato fisico sottostante, come materie prime, valute o beni agricoli.

I “Non-commercial (Large Speculators)” si distinguono per le loro dimensioni e per il fatto che operano principalmente per trarre profitto dalle variazioni dei prezzi nei mercati finanziari, senza necessariamente avere un interesse commerciale diretto nei beni sottostanti. Questi grandi speculatori tendono a prendere posizioni direzionali basate sulle loro analisi di mercato e sulle previsioni di movimento dei prezzi.

La loro partecipazione ai mercati dei futures può influenzare il sentiment del mercato e contribuire a determinare le tendenze dei prezzi.

Esempio visivo rapporto Commercial & Non-Commercial (per semplicità non viene riportata la posizione dei non-reportable).

Fonte dati e grafici Barchart, rielaborazione dell’autore

Le due parti, per cercare di ottenere maggior chiarezza, vengono scomposte.

Settembre 2007: mentre i Commercial, poco prima della pesante correzione, erano Net Long, i Non-Commercial erano Net Short ed ottimamente ben posizionati.

Marzo 2009: in questo caso i Commercial, alla fine della correzione, erano net short, mentre i Non-Commercial erano Net Long ed ottimamente ben posizionati.

Marzo 2024: con l’indice S&P 500 sui massimi i Commercial sono Net Long ed i Non-Commercial Net Short. Chi ha ragione?

Fonte dati e grafici Barchart, rielaborazione dell’autore

L’equity PUT/CALL ratio relativo al mercato americano si posiziona a 0.57 in linea con l’esuberanza attuale del mercato. Sostanzialmente questo rapporto ci indica che non vi sia molta voglia di proteggersi da parte degli investitori.

Fonte dati e grafici Barchart, rielaborazione dell’autore

Interessante notare come durante i mesi prima dell’inizio del conflitto Russia-Ucraina i Non-Commercial abbiano aumentato (e beneficiato) le loro posizioni Net Long, mentre i Commercial si siano mossi altrimenti (importante notare che i Commercial tendono anche, non solo, a proteggersi da un eventuale rischio). Inversione di rotta, invece, durante i mesi del conflitto.

In verde i Non-Commercial ed in rosso i Commercial.

Fonte dati e grafici Barchart, rielaborazione dell’autore

Uno sguardo al greggio. Dal 06.02.2024 all’ultimo rapporto del 27.02.2024 i Non-Commercial hanno aumentato gradualmente le loro posizioni Net Long. Sul greggio è importante fare una considerazione: generalmente i Commercial tendono sempre ad essere Net Short, mentre i Non-Commercial Net Long.

Fonte dati e grafici Barchart, rielaborazione dell’autore

Dal mese di giugno 2023 fino a metà settembre 2023 con il prezzo del greggio in rapida ascesa i Non-Commercial hanno gradualmente aumentato le loro posizioni Net Long. Viceversa fino al 13.12.2023, con il prezzo del greggio in ritracciamento hanno gradualmente diminuito le loro posizioni Net Long. Sarà, ora, interessante notare che evoluzione vi sarà, in quanto dal 6 febbraio (come da tabella) gli stessi hanno ricominciato ad aumentare le loro posizioni Net Long.

Fonte dati e grafici Barchart, rielaborazione dell’autore

Interessante notare il parallelismo presente tra l’andamento del rapporto di Forza Relativa S&P 500 Energy vs S&P 500 e i relativi posizionamenti dei Non-Commercial.

Fonte dati e grafici Barchart, rielaborazione dell’autore

I Large Speculators ed il trentennale americano.

Tutti, chi più e chi meno, sono in attesa di capire quello che la FED deciderà. L’attesa (speranza?) è di un taglio o più tagli. Vale sicuramente la pena analizzare come i Non-Commercial sono posizionati. Notiamo come dal 6 febbraio abbiano considerevolmente ridotto le loro posizioni Net Short posizionandosi ai massimi delle ultime 52 settimane.

Fonte dati e grafici Barchart, rielaborazione dell’autore

Il grafico riporta l’andamento del trentennale US ed il posizionamento dei Commercial (in rosso) e dei Non-Commercial (in verde). Il prezzo del sottostante ha, di recente, violato la trendline ribassista e la media mobile a 200 periodi. Questo andamento del prezzo è stato caratterizzato da una graduale diminuzione delle posizioni Net Short da parte dei Non-Commercial.

Fonte dati e grafici Barchart, rielaborazione dell’autore

Il rapporto di Forza Relativa tra l`ETF IEF (tracking 7-10 anni), l`ETF SHY (1-3 anni) vs l`ETF TLT (tracking 20+
anni) non evidenzia, al momento, una inversione di tendenza e vede sempre favorire le scadenze più vicine rispetto alle
scadenze dai venti anni a salire.

Fonte dati e grafici Barchart, rielaborazione dell’autore

Conclusione: l’analisi del posizionamento dei Non-Commercial (Large Speculators), anche se lagging (i dati sono rilasciati al venerdì) offre la possibilità di ottenere delle informazioni altrimenti difficili da identificare. L’analisi acquisisce maggior valore quando il rapporto tra i Commercial e Non-Commercial si trova a livelli estremi, livelli che potrebbero suggerire una inversione di trend. Alcuni aspetti tecnici e di analisi sono stati tralasciati, ma quello che emerge, al netto di quanto potrebbe accadere si può sostanzialmente raggruppare in tre punti:

  1. a) Relativamente al mercato azionario i Large Speculators sono, al momento, Net Short.
  2. b) Relativamente al greggio i Large Speculators sono Net Long ed hanno aumentato gradualmente la loro esposizione.
  3. c) Relativamente al trentennale americano i Large Speculators sono ai massimi delle ultime 52 settimane e vicini nel passare Net Long.

Sarà, ora, una questione di tempo per capire se hanno ragione oppure se, nel frattempo, hanno in qualche modo modificato le loro esposizioni.

Buon Investimento a tutti.

A cura di:

Clicca sull’immagine per contattare l’autore su Linkedin

LE AVVERTENZE SONO PARTE INTEGRANTE DELL’ARTICOLO

AVVERTENZE: I contenuti di queste note e le opinioni espresse non devono in nessun caso essere considerati come un invito all’investimento. Le analisi non costituiscono mai una sollecitazione all’acquisto o alla vendita di qualsivoglia strumento finanziario.

Queste note hanno per oggetto analisi finanziarie e ricerca in materia di investimento. Qualora vengano espresse delle raccomandazioni, queste hanno carattere generale, sono rivolte ad un pubblico indistinto e mancano dell’elemento della personalizzazione.

Sebbene frutto di approfondite analisi, le informazioni contenute in queste note possono contenere errori. Gli autori non possono in nessun caso essere ritenuti responsabili per eventuali scelte effettuate dai lettori sulla base di tali informazioni erronee. Chi decide di porre in essere una qualsiasi operazione finanziaria sulla base delle informazioni contenute nel sito lo fa assumendone la totale responsabilità. 

DISCLAIMER: The contents of these notes and the opinions expressed should in no case be considered as an invitation to invest. The analyzes never constitute a solicitation to buy or sell any financial instrument.

These notes relate to financial analysis and investment research. If recommendations are made, these are of a general nature, are aimed at an indistinct audience and lack the element of personalization.

Although the result of in-depth analysis, the information contained in these notes may contain errors. The authors cannot under any circumstances be held responsible for any choices made by readers on the basis of such erroneous information. Anyone who decides to carry out any financial transaction on the basis of the information contained in the site does so assuming full responsibility.